Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stanchi di rincorrere i corrieri alle prese con i vostri pacchi? Stufi di controllare il tracking on line per poi scoprire che il corriere è passato e non vi ha trovato? Date uno sguardo a questo curioso – e innovativo, per lo meno nelle intenzioni – servizio lanciato in Belgio.

Si chiama Cardrops ed è stato lanciato dall’agenzia creativa Board of Innovation: in estrema sintesi, anziché rincorrere noi il corriere per farci consegnare un pacco postale, è il corriere che cerca dove abbiamo lasciato l’auto e mette il pacco nel bagagliaio. Senza bisogno di noi, senza necessità di chiavi.

Il principio è tutto sommato banale: siccome le auto sono ferme nel 90% del tempo, il bagagliaio può diventare una sorta di ‘fermo posta’ per ricevere i pacchi. Basta installare vicino al sedile del guidatore una piccola unità dotata di connettività e GPS, e iscriversi al servizio: durante l’acquisto on line (ma l’idea è che il servizio possa essere esteso anche a spedizioni classiche) si seleziona come metodo di consegna Cardrops.

Quando il pacco è pronto per la consegna, Cardrops localizza l’auto e utilizza la posizione del veicolo come indirizzo finale di spedizione, inviando passo passo SMS al cliente in attesa. L’unità Cardrops installata è in grado ovviamente di aprire e chiudere le porte in automatico, come un qualsiasi servizio di remote door lock/unlock diffuso negli Stati Uniti.

I costi? 99 euro per il kit e poco meno di 5 euro a consegna, oppure kit gratuito e canone di 25 euro al mese per consegne illimitate. Sperando che qualche ladruncolo nei paraggi non forzi la serratura per prendere i pacchi!