Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Gli spammer, c’è poco da fare, devono inventarsi ogni giorno nuovi metodi per ‘bucare’ i filtri e assicurarsi che la loro pubblicità indesiderata arrivi all’ultimo anello della catena… il lettore.

Questo blog usa il filtro Askimet per filtrare il potenziale spam nei commenti (circa una decina di tentativi al giorno, filtrati e cestinati) e stamattina mi sono trovato tra nella cartella dei messaggi da approvare il seguente commento: “Nato male e morto peggio. Staremo a vedere. Certo che tra 99€ e 149€ ormai ci sono prodotti più smart, con più funzioni e anche più carini, secondo me.”

Stavo per approvarlo, perchè è in effetti un commento coerente con questo post. Poi mi è venuto in mente che ne avevo già visto uno simile (questo, di Napolux). E l’ho bloccato. In sintesi, lo spammer con un bot ha copiato un commento già presente sperando che fosse approvato (e dunque sperava di diventare un trusted user che bypassa il filtro), per poi postare liberamente lo spam. Smart, ma non abbastanza 😀