Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il “vuoto” di comunicazione accusato da Wind dopo l’addio di Giovanni Di Giovanni sembra risolto con l’arrivo di Fabrizio Grassi: il gestore arancione ricomincia a comunicare e lo fa con Repubblica.

Due gli articoli di Affari&Finanza di oggi: Stefano Carli si cimenta con un pezzo dal titolo “Sawiris rimette in movimento Wind: dopo il primo utile ora parte l’Umts”. Dopo aver letto le prime righe (“Ci vorrà ancora qualche settimana per avere le idee più chiare su Wind e sui piani di Naguib Sawiris: le settimane che mancano alla definizione del primo business plan del dopo Enel”) mi sono fermato con il dubbio che si trattasse di un pezzo-spot. In effetti la notizia sul futuro di Wind è che la notizia non c’è ancora.

Il dubbio si è fatto più forte quando mi è caduto l’occhio sul secondo pezzo di Carli: una carrellata-spot di nuovi servizi Wind i-mode, che dovrebbero arrivare con le 3G però non hanno ancora un prezzo. E la notizia dov’è? Probabilmente che è arrivato Grassi in Wind e si vede… su La Repubblica 🙂

Mi sono consolato con la lettura dell’interessante articolo di Adriano Bonafede sulla quotazione in Borsa di 3. Perchè, dopo il rinvio di fine 2005, la società ha così fretta di arrivare alla quotazione entro il 15 febbraio? Perchè pare che i conti del Q4 2005 siano meno brillanti di quelli relativi al trimestre precedente e “superata la fatidica data del 15 febbraio diventa necessario per la società guidata da Vincenzo Novari presentare anche i dati del quarto trimestre del 2005, cosa che finora era stato possibile evitare”.