Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Me l’ero persa oggi….

Naguib Sawiris, il miliardario egiziano proprietario di Wind, dovra’ pagare oltre 75 milioni di euro al finanziere italiano Alessandro Benedetti, al quale e’ stato riconosciuto un ruolo di primo piano nel passaggio di proprieta’ dell’operatore di telefonia da Enel a Orascom, societa’ di Sawiris, nel 2005. Lo ha stabilito l’Alta Corte di Londra, secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg. La Corte ha accolto la versione di Benedetti, secondo il quale Sawiris avrebbe completato l’operazione utilizzando una strategia messa a punto dal suo ex socio italiano, che prevedeva l’assunzione del controllo di Wind senza l’esborso di considerevoli somme di denaro cash. In cambio della sua consulenza, Sawiris avrebbe promesso a Benedetti una quota della societa’. (ANSA)

Brutto colpo per Sawiris. Un secondo è in arrivo nei prossimi giorni.