Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’ ufficiale: Vimpelcom compra Wind. Tecnicamente i russi diventeranno – attraverso una fusione con Weather Investments della famiglia Sawiris – controllanti al 100% di Wind Telecomunicazioni s.p.a. e al 57% della egiziana Orascom Telecom.

In base all’accordo – informa una nota – gli azionisti di Weather cederanno a VimpelCom le loro azioni di Weather in cambio di un corrispettivo pari a 325.639.827 azioni ordinarie di nuova emissione di VimpelCom, un corrispettivo in denaro pari a US$ 1,8 miliardi, e la proprieta’ di alcune attivita’ di Orascom Telecom e di Wind Italia destinate ad essere scorporate. Gli interessi di Weather in tali attivita’, che includono gli investimenti di Orascom Telecom in Egitto e Corea del Nord, verranno trasferiti agli attuali azionisti di Weather. Dall’intesa e’ esclusa Wind Hellas. Le azioni di VimpelCom emesse a favore degli azionisti di Weather rappresenteranno il 20,0% dei diritti patrimoniali ed il 18,5% dei diritti di voto nel nuovo gruppo VimpelCom. In seguito all’emissione delle nuove azioni di VimpelCom, Telenor ASA, attraverso le proprie controllate Telenor Mobile Communications AS e Telenor East Invest AS, ed Altimo Holdings & Investments Limited, attraverso la controllata Altimo Cooperatief U.A., possiederanno rispettivamente il 31,7% ed il 31,4% dei diritti patrimoniali ed il 36,4% ed il 29,3% dei diritti di voto della nuova societa’. Gli azionisti di minoranza di VimpelCom rappresenteranno il 17,0% dei diritti patrimoniali ed il 15,7% dei diritti di voto. E’ previsto che Weather designi due membri del nuovo Board di VimpelCom, che sara’ composto da undici membri, e che gli azionisti di maggioranza, Telenor ed Altimo, continuino a designare tre membri ciascuno. Il Board sara’ infine completato da tre consiglieri che non saranno espressione di alcuno dei soci.

Nasce così il quinto gruppo telco a livello mondiale, con oltre 174 milioni utenti mobili e, a dati proforma 2009, 21,5 miliardi di ricavi netti operativi e 9,5 miliardi di ebitda.

Curioso, ma non inaspettato, che rimanga fuori dall’intesa Hellas Telecomunicazioni, la divisione greca in cattive condizioni finanziarie. Per l’ex Tim Hellas, diventata Wind Hellas dopo l’arrivo di Sawiris, quale futuro?