Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ho parlato più volte di Fon, l’azienda che punta a creare una rete Wi-Fi mondiale che parta “dal basso”. I Foneros, sono utenti che collegano un router (la Fonera, ovviamente) al proprio accesso Internet domestico – tipicamente un’ADSL – e permettono ad altri Foneros nelle vicinanze di usare la connessione gratuitamente. L’idea è che quando il fonero si trova fuori casa usufruisce della connessione di altri foneros e quando è a casa propria mette a disposizione la connessione.

In Italia Fon sta incontrando qualche difficoltà legata al decreto Pisanu, anche se il lavoro di Stefano Vitta dà qualche risultato significativo. Rimane sempre la discussione di fondo se sia il caso di aprire o meno la connessione WiFi all’esterno…

Negli States invece i risultati non sembrano mancare. L’Herald Tribune di oggi:
Fon wins.U.S. wireless. deal. Time Waruer Cable is expected to announce that it will let its home broadband customers turn their connections into public wireless hotspots, a practice shunned by most Internet service providers in the United States. The deal would allow Fon, which has forged similar agreements with service providers in Europe, to boost its credibility with US. consumers. For Time Warner Cable, which has 6.6 million broadband subscribers, the move could help protect the company from an exodus of clients, who are hicreasingly tempted by the growing availabiiity of free or inexpensive municipal wireless services.