Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Più o meno tutti hanno giocato a prevedere cosa accadrà nel 2006. ABI Research capovolge le regole del gioco e prova ad immaginare cosa NON accadrà durante l’anno.

– i navigatori satellitari portatili NON saranno come quelli del 2005, ma punteranno sulla convergenza

– l’industria della radio satellitare NON lancerà un prodotto video di successo

– il broadcast mobile video NON diventerà disponibile (o meglio, non avrà ampia copertura)

– i collegamenti dati sui cellulari NON conosceranno un boom, visti i prezzi. Insomma, il 2006 NON sarà l’anno delle 3G

– i cellulari HSDPA NON offriranno 14 Mbps e nemmeno 7 Mbps, fermandosi a meno della metà

– i cellulari WiMAX NON arriveranno sul mercato, ma bisognerà aspettare il 2007

telefonare tramite cellulare sugli aerei NON diventerà realtà nel 2006, meglio affidarsi ancora al WiFi per connettersi al Web durante il volo (e magari chiamare con il VoIP)

– i prodotti certificati WiFi 802.11n NOn arriveranno sul mercato

– in Cina NON arriveranno nel 2006 le reti WCDMA e CDMA2000, mentre qualche speranza esiste per lo standard cinese TD-SCDMA

– il WiMAX NON riuscirà a superare il WiBro, lo standard wireless mobile coreano

– gli utenti che cambieranno il cellulare NON sceglieranno in massa un telefono 3G

– il passaporto elettronico NON si diffonderà al di fuori degli Stati Uniti

– i pagamenti contactless NON avranno una diffusione globale, quanto piuttosto uno sviluppo non-lineare differente di Paese in Paese