Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

[comunicazione]
Microsoft ha annunciato oggi lo spinout di una nuova tecnologia di networking sociale sviluppata dalla divisione Research, con cui si avvierà una nuova società nella Silicon Valley, Wallop.
Scopo della neonata società sarà quello di “dare vita alla nuova generazione di social computing“.

“Ciò che per noi è esaltante è la vision di Wallop che punta verso il capovolgimento del concetto di social computing e il cambiamento radicale dell’approccio verso questo settore,” ha detto Eric Chin, nel CdA di Wallop.

Secondo Microsoft, una delle difficoltà delle odierne reti sociali è quella di consentire agli individui un’interazione simile a quella della vita reale. Wallop ha attinto da Frog Design per concepire un’interfaccia utente che consenta agli utilizzatori di esprimersi in modo nuovo. Wallop prende le distanze dal modello friend-of-a-friend diffuso a tutte le reti sociali di oggi (ad esempio LinkedIn) e usa una serie di algoritmi che rispondono alle interazioni sociali costruendo e mantenendo automaticamente la rete sociale di un individuo.

(le parti in italico sono tratte dal comunicato stampa Microsoft).

Sono curioso di vedere in che direzione andrà Wallop: mi chiedo se un algoritmo, per quanto complesso, possa ricreare fedelmente sul Web l’insieme delle relazioni sociali (che appartengono alla vita reale) di un individuo. Sono scettico, ma prima di andare oltre attendo di vedere Wallop in azione.