Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Raffaele Barberio di Key4biz mi ha chiesto un contributo sull’Internet degli Oggetti (IoT) e questo è il risultato:

#IoT.Week. Massimo Cavazzini: ‘Auto connessa, il meglio di internet sale a bordo’
Dalla sicurezza alle assicurazioni, dall’intrattenimento ai servizi d’informazione: ecco perché la Connected Car potrà dire la sua nel mare magnum dell’Internet delle Cose, andando a cambiare le abitudini di milioni di persone.

L’articolo completo è qui. E’ un mondo complesso, che sta nascendo. Nessuno ha ancora trovato la formula magica, tutti – produttori di auto, di contenuti, di tecnologie, di elettronica di consumo – stanno ancora cercando il sacro Graal.

Internet sale in macchina ma, nell’ottica Internet delle Cose, è la macchina che sale in Internet. Portare i servizi dallo smartphone all’auto è la parte concettualmente più facile, anche se tecnicamente più difficile. Portare i dati dell’auto nel cloud è la parte tecnicamente più facile, ma concettualmente la più difficile.

E’ un po’ la conquista del West o, se preferite, la corsa all’oro. Sperando che non ci guadagnino solo i produttori di pale e picconi…