Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nel prossimo decennio, la Internet delle cose diventerà realtà. Ericsson prevede 50 miliardi di connessioni entro il 2020 e il convegno annuale sarà domani l’occasione per parlarne.

Una società in continua evoluzione, dove nuove tipologie di connessioni contribuiranno a generare soluzioni per temi di interesse globale, quali l’efficienza energetica, la sanità, l’educazione, la sicurezza, i trasporti e la sostenibilità. Smart Grid, e-health, comunicazioni machine-to-machine, architetture intelligenti, sistemi di sorveglianza evoluti: Ericsson prevede che entro il 2020 nel mondo ci saranno oltre 50 miliardi di device connessi alla rete. Connessioni intelligenti, abilitate dalla banda larga, in grado di migliorare la vita di tutti noi.

Quante e quali di queste saranno in Italia? Quale sarà l’impatto economico sul nostro Paese? Quali gli attori che renderanno possibile tale cambiamento? Questi sono solo alcuni dei temi sui quali verterà il confronto tra i rappresentanti dell’industria, gli operatori di telecomunicazioni e le Istituzioni. A conclusione del convegno, in presenza del Ministro Renato Brunetta, saranno premiati i vincitori del Premio Innovazione e del Programma Ego 2010-2012 della Fondazione Lars Magnus Ericsson. Studenti universitari, giovani laureati e start-up che hanno sviluppato le idee più innovative nel settore delle comunicazioni e delle sue applicazioni.

L’evento sarà trasmesso in diretta, relatori e programma sul sito ufficiale. Io cercherò di fare live twitting direttamente da lì 🙂