Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Chatroulette è ormai sulla bocca di tutti: non tanto per il finanziamento da 400 milioni di euro ricevuto dal diciassettenne russo che l’ha fondato,  quanto per la possibilità di videochattare con sconosciuti di tutto il mondo.

Non mancano i tentativi di imitazione (Masturbette, ad esempio), considerando che il 90% dei chattatori misteriosi è nudo davanti alla webcam la deriva ‘porno’ è ovviamente in agguato.

Non mancano però le soprese: in questi giorni è nata la prima ‘music star’ di Chatroulette, un misterioso suonatore di piano che allieta le videochat con improvvisazioni di buon livello. Eccolo all’opera!