Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tim annuncia l’offerta con chiavetta Internet a 14,4 Mbps e oggi Vodafone spende qualche milione di euro per dire che sì, lei ce l’ha più lungo, e vola a 28.8 Mbps.

Ovviamente sono cose che di possono raccontare solo in pubblicità e che non hanno rispondenza nella realtà, basta leggere le ‘informazioni utili’ di Vodafone per capire che è pura comunicazione:

La nuova Super Internet Key 28.8 Mega Ready, naviga con velocità fino a 21.6 Mbps, è gia’ pronta per supportare i 28.8 Mbps con un semplice upgrade del software. La tecnologia HSDPA con velocità fino a 14.4Mbps e’ gia’ disponibile su buona parte della rete mobile di terza generazione Vodafone e verra` progressivamente estesa a tutta la rete UMTS. A Roma e Milano e’ stato inoltre avviato il roll-out della tecnologia HSPA+, che consente una velocita’ fino a 21.6 Mbps e che e’ gia’ pronta per l’ulteriore evoluzione a 28.8 Mbps. L’esperienza reale del cliente nella navigazione in Internet e’ frutto della combinazione delle funzionalità della chiavetta, del luogo dove si trova, della tecnologia, della quantità di utilizzatori e del traffico effettuato.

Quindi, la prima frase dice che quello che vendono per 28.8 oggi va a 21.6, ma che in realtà la rete è a 14.4 in buona parte (per me buona parte deve essere superiore al 60-70%, altrimenti è una piccola parte quindi dai 28.8 passiamo ai 14.4 quando va bene e ai 3.6 quando va male: dai Vodafone, dicci la copertura HSPA a 3.6, a 7.2 e a 14.4… già che ci sei dicci la copertura HSPA a 21.6 (quella a 28.8 non la chiediamo perchè non esiste). Ah, è vero che la navigazione è frutto di vari fattori: ad esempio (dalle clausole contrattuali)
Vodafone potrà limitare la velocità di connessione per quelle applicazioni che permettono lo scambio di file di grandi dimensioni e che quindi possono congestionare la rete (ad es. peer to peer e file sharing). Queste limitazioni, solo in orari di picco di traffico (tra le 7 e le 22) e solo per il tempo necessario, prevedono una velocità massima di 128Kbps in invio (upload) e una velocità massima di 64Kbps in ricezione (download).

Ma non era a 28.8 MBps?

Inoltre, qualora i clienti superino la soglia di 10 GB di traffico in un mese, Vodafone potrà applicare, per i 30 giorni successivi, le stesse limitazioni sulla velocità anche alle altre tipologie di applicazioni/traffico internet. L’offerta non è valida per l’utilizzo di applicazioni VoIP.

Ma con qualche milione di euro in pubblicità, chi vuoi che se ne accorga e chi vuoi che ne scriva? Buon 28.8 Mbps a tutti!