Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Italia Oggi conferma quello che avevo scritto lo scorso febbraio: Wind sbarca a San Pietro.

284 colonne doriche di 13 metri di altezza, di 140 statue, di una balaustra lunga 1.150 metri e di 88 pilastri di travertino non di prima scelta. I lavori devono andare avanti di pari passo con la copertura assicurata dagli sponsor. Ai quali sono stati imposti paletti molto rigidi. D’accordo per i nomi degli sponsor sui teloni a copertura delle impalcature del cantiere, ma niente immagini di prodotti, né indirizzi internet o altro che evochi immagini commerciali. È questo il mandato cui è impegnata Sri, la società incaricata di selezionare gli sponsor. Primo a siglare il contratto pubblicitario è stato Luigi Gubitosi, a.d. di Wind. «È un’opportunità unica, di grande spessore, anche sul piano della gratificazione del personale di Wind», ha detto Gubitosi. Per parte sua, forte dell’esperienza già fatta con il restauro della basilica di S. Antonio da Padova, il gruppo Italiana costruzioni della famiglia Navarra si è aggiudicato la gara d’appalto.