Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non è bastato il Natale per permettere al 2008 di battere il 2007 in fatto di vendite: con 295 milioni di cellulari venduti nel quarto trimestre dello scorso anno, il 2008 fa segnare un -10% rispetto al quarto trimestre del 2007. Il trimestre più fiacco dal 2001, nonostante l’intero 2008 con i suoi 1,18 miliardi di pezzi abbia mantenuto un +5% rispetto al 2007.

La crisi di liquidità ha spinto i distributori ad assottigliare le scorte, mentre la paura della recessione ha convinto i consumatori a spendere meno.

A illustrare la classifica dei produttori, Strategy Analytics, secondo cui la migliore prestazione del trimestre è di Samsung. Con il 18% di quote di mercato e 53 milioni di cellulari venduti, rafforza la seconda posizione alle spalle di Nokia. La società finlandese ha venduto 113 milioni di pezzi (-15% rispetto al Q4 2007) e la quota di mercato si è drasticamente ridotta: dal 47% al 31% (trimestre su trimestre).

Sul fronte coreano bene anche LG, che giunge al terzo posto con 26 milioni di cellulari venduti nel trimestre e oltre 100 milioni nell’intero 2008 (traguardo raggiunto per la prima volta nella storia), anche se il calo dei mergini su ogni terminale ha reso l’impresa un po’ meno dolce… l’ultimo trimestre ha infatti visto andare i conti in rosso.

Male SonyEricsson, 24,2 milioni venduti con un -21% rispetto al Q4 2007, peggior prestazione dal 2003. Male anche Motorola che scivola in quinta posizione, ma con segnali di ripresa: dai 41 milioni del Q4 2007 ai 19 milioni del quarto trimestre 2008, la nuova linea di modelli 2009 è l’unica speranza per uscire dalla crisi.

In crescita ma con segnali di rallentamento l’outsider Apple, con 4,4 milioni di iPhone venduti nel Q4 2008 (il doppio rispetto ai 2,3 milioni del Q4 2007). Il tasso di crescita crolla all’88%, contro il favoloso 516% del terzo trimestre 2008.