Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come anticipato, due parole su LeWeb 2008, la quinta edizione della nota conferenza parigina dedicata al mondo di Internet.

Voto
5 in generale
(7+ per chi è riuscito a vedere un po’ di startup interessanti con servizi che potrebbero avere un buon successo sul mercato; 8 alla slide di apertura qui a fianco). Emblematico il titolo di The Guardian: Freezing cold, no internet, boring: it’s a French web 2.0 conference!

Note spicciole
Come dice il buon Quinta, un freddo incredibile e un buffet scarseggiante hanno messo a dura prova gli astanti. Connessione Internet totalmente assente il primo giorno, secondo giorno WiFi a tratti ma per essere LeWeb, mancava il Web. Cartello del guardaroba in franco-inglese. Insomma organizzazione totalmente da bocciare. Infatti si scusa, ma non convince: troppi se e troppi ma che per un evento così non puoi permetterti. Rimborseranno il biglietto a chi l’ha pagato (io no; comunque sono 1700€ e rotti)? Li faranno entrare gratis il prossimo anno? Ad ogni modo centinaia di persone annoiate davanti al main stage, tanto da preferire le public relations agli interventi (“Si pagano 1700 euro per incontrare tante persone in un colpo solo” il commento che andava per la maggiore).

Main stage
Ospiti di livello medio-alto ma presentazioni sufficientemente noiose e tutto sommato banali. Coelho totalmente autoreferenziale e fuori dalle righe. Mette i link ai suoi libri piratati in lingue diverse dal portoghese e racconta divertito che tanto lui non ha i diritti per quelle edizioni e dice agli editori stranieri che ‘è solo un link’. Si dimentica di dire che gli editori lo hanno pagato milioni di euro per i diritti, non è che li ha ceduti gratis. Abbastanza bene Marissa Mayer di Google (ha parlato dell’evoluzione della search nei prossimi mesi), Chris Anderson di TED (finito lo speech mi è anche scappato un battutone: “Per parlare con lui c’è una lunga coda!”), Werner Vogels di Amazon, David Weinberger che ha parlato (anche) di Obama e del tramonto della leadership come l’abbiamo conosciuta fino ad oggi grazie alla democrazione dei link. Tagliato (e di fatto intervento rovinato) Robin Good. Pochi temi davvero importanti, un messaggio di pessimismo per il 2009 (venture capitalist che dice dal palco “un consiglio a tutti gli imprenditori di start-up che cercano fondi, andate in vacanza per un anno”).

Frase da incorniciare
La blogger Kara Swisher: “Se volete il caldo e Internet che funziona, venite in California”

Persone
Scambiate due chiacchiere con gli italians nei paraggi (oltre al già citato Quinta, Vittorio, Dario, Pietro, Tiziano, Mauro Del Rio di Buongiorno, Stefano di Glomera; Luca ammalato), e con qualche start-up.

2009
Se entro gratis come quest’anno, un salto lo farò comunque. Di certo non vedranno quasi 2mila euro se la qualità è quella vista nel 2008