Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pare proprio che per Governo e giornalisti la matematica sia un’opinione: Ferrovie, più 15% sugli Eurostar. Nessun aumento per i pendolari scrive Repubblica, seguita da tutti gli organi di stampa.

Televisioni, radio, giornali, agenzie stampa riportano per i biglietti del treno aumenti medi del 9%, con un adeguamento minimo del 3% per le tratte con una domanda meno sostenuta. Gli aumenti più alti (15%), saranno applicati ai treni di fascia alta, come Alta Velocità ed Eurostar.

In fin dei conti, i giornali bevono ciò che Trenitalia afferma ufficialmente in un comunicato stampa: Si partirà da un adeguamento minimo del 3% per le tratte con una domanda meno sostenuta. La punta alta della forbice (pari al 15%) sarà applicata ai treni di fascia alta, come Alta Velocità e Eurostar, che presentano standard qualitativi di livello europeo, quali quelli della Roma-Milano.

Il biglietto del treno che prendo di solito passerà a gennaio da 15 euro a 20 euro: un aumento del 33,33%. La forbice superiore non dovrebbe essere del 15%??

E’ quindi ovvio che Trenitalia sta dichiarando il falso e che tutti i giornali stanno riportando notizie non vere. Secondo voi c’è la possibilità di agire in qualche modo (false dichiarazioni a mezzo stampa, ad esempio)?