Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tronchetti Provera l’aveva detto: “Stiamo trattando con potenziali operatori virtuali“. Detto e fatto: come anticipa Panorama Economy, la catena di distribuzione delle cooperative starebbe concludendo una trattativa con la società di Marco Tronchetti Provera per diventare il primo operatore virtuale in Italia.

L’accordo non è ancora stato firmato, dunque potrebbe prevedere diverse modalità: dalla rivendita di sim Tim marchiate Coop (in tal caso non si tratterebbe di operatore virtuale) all’acquisto da parte di Coop di traffico telefonico e dati Tim, da rivendere con sim Coop e piani tariffari ad hoc.

Nonostante la norma permetta agli operatori di telefonia mobile di non stringere accordi che permettano l’ingresso degli operatori virtuali MVNO, è probabile che nella seconda metà dell’anno almeno un paio di società possano debuttare. Il Garante tlc, durante la relazione annuale tenuta nei giorni scorsi, ha chiaramente detto che in assenza di accordi, il prossimo anno potrebbe intervenire (su che basi, però, non l’ha spiegato).

Interessate da sempre all’ingresso ci sono Fastweb e Tele2, mentre nelle ultime settimane pare che i soggetti più attivi siano le società della grande distribuzione (GDO). Non è un caso se Auchan e Carrefour, all’estero, operino già come operatori virtuali.