Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lo scorso anno, durante una ricerca sulla telefonia mobile mi chiesero su quale brand non presente in Europa avrei scommesso: ho risposto ad occhi chiusi Pantech&Curitel. Prodotti innovativi, design di qualità, insomma tutte le carte in regola per guadagnare quote di mercato anche in Europa.

In questi mesi, parecchie voci davano per certo l’arrivo (con il marchio Pantech&Curitel) dei prodotti anche in Italia. Ebene, ecco la sopresa: il Telit GU1100, primo UMTS della società italo-israeliana, è a tutti gli effetti il Pantech&Curitel GU1100. E pensare che nel comunicato stampa, Telit dice “un prodotto UMTS totalmente sviluppato in Italia“…

[Errata Corrige] Come mi fanno giustamente notare dall’ufficio stampa di Telit, il comunicato parla di “primo cellulare UMTS sviluppato in Italia”.
Sviluppo può voler dire molte cose: nel caso di Telit, significa comprare il cellulare GU1100 da Pantech&Curitel, lavorare sul software per renderlo compatibile alle specifiche dell’operatore italiano, certificarlo e fornirlo a TIM.

Già che siamo in tema di correzioni, il GU1100 non è il primo UMTS targato Belpaese: speriamo che al centro ricerca&sviluppo subalpino di Motorola non leggano il mio blog…